Gruppo Sportivo

Il Gruppo Sportivo ha nei suoi propositi l’intento di richiamare, attraverso il gioco e lo sport, bambini e ragazzi del quartiere a partecipare alle attività dell’Oratorio stesso.

Vi operano dirigenti ed allenatori volontari, i quali prima ancora sono anche genitori, che con amore, competenza e grande passione educativa per i ragazzi sono motivati dal desiderio di vivere l’esperienza sportiva secondo la visione cristiana dell’uomo e dello sport. In questo lo sport in parrocchia è vissuto come momento di amicizia e di aggregazione che sviluppi lo spirito di gruppo, la lealtà, il rispetto per gli altri e il rispetto delle regole.

spinner
Consegna kit al Gruppo Sportivo
Lo staff del Gruppo Sportivo
La Messa per la benedizione del kit
Consegna kit al Gruppo Sportivo
Lo staff del Gruppo Sportivo
La Messa per la benedizione del kit
Consegna kit al Gruppo Sportivo
Lo staff del Gruppo Sportivo
La Messa per la benedizione del kit
Consegna kit al Gruppo Sportivo
Lo staff del Gruppo Sportivo
La Messa per la benedizione del kit

Il Gruppo si rivolge soprattutto ai ragazzi più giovani con la ferma convinzione che lo Sport sia un’esperienza fondamentale per la loro crescita fisica e morale, uno strumento straordinario attraverso il quale “si educano alla vita”.

Il Gruppo Sportivo, che aderisce al CSI (Centro Sportivo Italiano), quest’anno è costituito da 68 atleti, tra ragazzi e ragazze, e 13 membri dello staff, tra allenatori e dirigenti, che compongono cinque squadre di calcio a cinque: Under 8, Under 10, Under 12, Under 14 e Under 16.

Per rendere più comprensibile lo spirito che ci guida, riprendiamo alcune parole che Papa Francesco ha pronunciato in occasione dell’incontro del 7 giugno 2014 a piazza S. Pietro per i 70 anni del CSI al quale abbiamo partecipato numerosi:

“E’ importante, cari ragazzi, che lo sport rimanga un gioco! Solo se rimane un gioco fa bene al corpo e allo spirito. E proprio perché siete sportivi, vi invito non solo a giocare, come già fate, ma c’è qualcosa di più: a mettervi in gioco nella vita come nello sport. Mettervi in gioco nella ricerca del bene, nella Chiesa e nella società, senza paura, con coraggio ed entusiasmo. Mettervi in gioco con gli altri e con Dio; non accontentarsi di un “pareggio” mediocre, dare il meglio di sé stessi, spendendo la vita per ciò che davvero vale e che dura per sempre. Non accontentarsi di queste vite tiepide, vite “mediocremente pareggiate”: no, no! Andare avanti, cercando la vittoria sempre!”

“Invito tutti i dirigenti e gli allenatori ad essere anzitutto persone accoglienti, capaci di tenere aperta la porta per dare a ciascuno, soprattutto ai meno fortunati, un’opportunità per esprimersi.”

“E voi, ragazzi, che provate gioia quando vi viene consegnata la maglietta, segno di appartenenza alla vostra squadra, siete chiamati a comportarvi da veri atleti, degni della maglia che portate. Vi auguro di meritarla ogni giorno, attraverso il vostro impegno e anche la vostra fatica. Vi auguro anche di sentire il gusto, la bellezza del gioco di squadra, che è molto importante per la vita. No all’individualismo! No a fare il gioco per se stessi.”

“E’ bello quando in parrocchia c’è il gruppo sportivo, e se non c’è un gruppo sportivo in parrocchia, manca qualcosa. Ma questo gruppo sportivo dev’essere impostato bene, in modo coerente con la comunità cristiana, se non è coerente è meglio che non ci sia! Lo sport nella comunità può essere un ottimo strumento missionario, dove la Chiesa si fa vicina a ogni persona per aiutarla a diventare migliore e ad incontrare Gesù Cristo.”

“Mi raccomando: che tutti giochino, non solo i più bravi, ma tutti, con i pregi e i limiti che ognuno ha, anzi, privilegiando i più svantaggiati, come faceva Gesù.”

 

Per informazioni:

e-mail: grupposportivo@santatanasio.it

 

Translate »